Accademie di Formazione professionale, Ricerca e Interpretazione musicale

Direzione: JORDI SAVALL

Il progetto Accademie di Formazione Professionale, Ricerca e Interpretazione Musicale della Fundació Centre Internacional de Música Antiga propone giornate di lavoro intensivo coordinate da una équipe di professori e rivolte a giovani musicisti professionisti per l’approfondimento di tecniche di studio, ricerca e interpretazione della musica storica sotto il magistero e la direzione di Jordi Savall.

Questo progetto si basa sull’esperienza maturata da Jordi Savall e Montserrat Figueras lungo i sedici anni di attività pedagogica, dal 1990 al 2006, nell’ambito del corso di musica antica della Catalogna (a Poblet, a La Seu d’Urgell e a Sant Feliu de Guíxols). I professori dell’Accademia sono docenti e musicisti dei diversi complessi diretti da Jordi Savall, come La Capella Reial de Catalunya e Le Concert des Nations.

L’Accademia della Fondazione CIMA è un’iniziativa pedagogica che si ispira a esperienze simili realizzate in Europa e in Nordamerica che hanno svolto un ruolo importante nel recupero del patrimonio musicale dei rispettivi paesi. La particolarità della nostra Accademia consiste nel fatto di sviluppare un progetto che si inserisce in una vera e propria stagione concertistica.

Obiettivi
L’Accademia di Formazione Professionale, Ricerca e Interpretazione Musicale di Jordi Savall si propone i seguenti obiettivi:
Dare a giovani musicisti professionisti (di età inferiore a 33 anni) la possibilità di migliorare la propria formazione nell’interpretazione della musica storica con Jordi Savall.
Trasmettere e insegnare alle nuove generazioni di musicisti nuove tecniche interpretative per la voce, il canto, il lavoro orchestrale, lo stile, la declamazione, l’articolazione, la dinamica, la frase e l’ornamento musicali.
Proporre percorsi per l’espressione della bellezza e dell’emozione musicali mediante tecniche interpretative storicamente rigorose.
Creare sinergie tra i giovani musicisti professionisti e i docenti e i musicisti di prestigio che impartiscono le lezioni.
Promuovere la partecipazione di giovani musicisti nel coro e nell’orchestra dei complessi musicali di prestigio diretti da Jordi Savall, come La Capella Reial de Catalunya e Le Concert des Nations, nei concerti previsti dal programma di studio e nella corrispondente tournée internazionale.
Aiutare i giovani musicisti a promuovere la loro professionalità e a consolidare le loro carriere incipienti con la stipula di nuovi contratti e con il supporto di agenzie di rappresentanza.
Arricchire con questa esperienza pedagogica e interpretativa il curriculum dei giovani professionisti, e assicurare loro una proiezione internazionale grazie ai concerti previsti con i complessi di Jordi Savall.
Favorire la mobilità di musicisti e docenti di varie parti del mondo, e arricchire dunque l’internazionalità dei complessi musicali.
Promuovere il patrimonio musicale del Rinascimento, del Barocco e del Classicismo, nonché la circolazione di opere artistiche presentate a pubblici di diverso tipo in sale da concerti e in spazi storici in tutto il mondo.

ACCADEMIA BEETHOVEN 250
L’integrale delle Sinfonie di Beethoven
2019 – 2020 

Il progetto europeo “Beethoven Académie 250”.

Per celebrare l’anniversario della nascita di uno dei più grandi geni della cultura musicale europea, abbiamo in progetto un lavoro di ricerca e di interpretazione sull’integrale delle 9 sinfonie che sarà suddiviso in 4 grandi “accademie”;

Nel 2019
Primavera 1a Accademia; Sinfonie 1, 2 e 4
Autunno 2a Accademia; Sinfonie 3 e 5

Nel 2020
Primavera 3a Accademia; Sinfonie 6 e 7
Autunno 4a Accademia; Sinfonie 8 e 9

Questo lavoro sarà affidato a una formazione importante diretta da me e costituita dai migliori professionisti attuali specializzati negli strumenti e nel repertorio d’epoca: il konzertmeister Jakob Lehmann, il nostro concertino Manfredo Kraemer, insieme al nucleo centrale dei musicisti de Le Concert des Nations (che nel 2019 festeggeranno i trent’anni di esistenza!), arricchito dalla presenza dei migliori giovani musicisti professionisti attuali, che saranno selezionati nell’autunno 2018 (per le Accademie del 2019) e nella primavera 2019 (per le Accademie del 2020). Su un totale di 55 partecipanti, avremo tra un 60% e un 75% di professionisti del Concert des Nations e tra un 25% e un 30% di giovani professionisti. Il concorso per le diverse Accademie sarà annunciato prima dell’estate 2018.

Ogni Accademia si svolgerà in due tappe di sei giorni;

la prima con Master Class e prove preparatorie e

la seconda, un mese o tre settimane dopo, con il lavoro delle prove finali. Tutto il lavoro delle accademie e delle Master Class sarà registrato (in audio e video) in vista di ulteriori iniziative pedagogiche. Ogni Accademia sarà seguita dai concerti nelle sale e nelle istituzioni che collaboreranno o saranno partner del progetto, ovvero, al momento: le Saline Reali di Arc-et-Senans (sede dell’orchestra Le Concert des Nations), la Filarmonica di Parigi, l’Auditorium di Barcellona, il Municipio di Barcellona, il Municipio di Sant Cugat del Vallès. Attualmente siamo in trattative con altre istituzioni europee in Germania, Austria, Portogallo, Italia, Polonia e Ungheria.

I concerti non si terranno solamente nelle importanti sale da concerto menzionate e per il loro pubblico abituale, ma da parte nostra c’è la volontà di portarli anche nelle periferie, nelle città, nei teatri e negli spazi pubblici in cui questa musica non arriva mai.

Per questo progetto chiederemo il sostegno della Commissione Europea nell’ambito dei progetti di cooperazione europea “Europa Creativa”.

Strategie e priorità del Progetto:

  • Recupero del patrimonio musicale europeo mediante la ricerca e l’interpretazione rinnovata, con gli strumenti originali dell’orchestra del XIX secolo.
  • Trasmissione di una cultura musicale, intangibile ma essenziale, alle nuove generazioni, grazie a più di cinquant’anni di esperienza, di ricerca e di riflessione musicale.
  • Diffusione internazionale di capolavori musicali.
  • Mobilità internazionale di musicisti professionisti e di giovani professionisti.
  • Formazione di nuovi pubblici (più giovani) nelle sale da concerto importanti.
  • Formazione, inoltre, di altri pubblici in luoghi emarginati o poco utilizzati.
  • Il valore aggiunto europeo è assicurato dalla grande diversità nazionale dei musicisti che formano l’orchestra Le Concert des Nations (francesi, spagnoli, italiani, tedeschi, belgi, portoghesi, austriaci, olandesi, argentini, ecc.) e dalla diffusione mondiale di un patrimonio musicale essenzialmente europeo, com’è appunto il caso delle Sinfonie di Beethoven.
  • Tutta l’azione pedagogica e di creazione musicale sarà resa disponibile online e registrata per la pubblicazione in CD e DVD, che ne assicurerà la massima diffusione.
  • Interpretazione delle 9 Sinfonie di Beethoven a partire da informazioni su tempo, articolazione, dinamica e dalla padronanza degli strumenti d’epoca che renderanno possibile la scoperta di un Beethoven davvero “rivoluzionario”.

JORDI SAVALL
Direttore artistico

 

ACCADEMIA BEETHOVEN 250
L’integrale delle Sinfonie di Beethoven
2019 – 2020 

Il progetto europeo “Beethoven Académie 250”.

Per celebrare l’anniversario della nascita di uno dei più grandi geni della cultura musicale europea, abbiamo in progetto un lavoro di ricerca e di interpretazione sull’integrale delle 9 sinfonie che sarà suddiviso in 4 grandi “accademie”;

Nel 2019
Primavera 1a Accademia; Sinfonie 1, 2 e 4
Autunno 2a Accademia; Sinfonie 3 e 5

Nel 2020
Primavera 3a Accademia; Sinfonie 6 e 7
Autunno 4a Accademia; Sinfonie 8 e 9

Questo lavoro sarà affidato a una formazione importante diretta da me e costituita dai migliori professionisti attuali specializzati negli strumenti e nel repertorio d’epoca: il konzertmeister Jakob Lehmann, il nostro concertino Manfredo Kraemer, insieme al nucleo centrale dei musicisti de Le Concert des Nations (che nel 2019 festeggeranno i trent’anni di esistenza!), arricchito dalla presenza dei migliori giovani musicisti professionisti attuali, che saranno selezionati nell’autunno 2018 (per le Accademie del 2019) e nella primavera 2019 (per le Accademie del 2020). Su un totale di 55 partecipanti, avremo tra un 60% e un 75% di professionisti del Concert des Nations e tra un 25% e un 30% di giovani professionisti. Il concorso per le diverse Accademie sarà annunciato prima dell’estate 2018.

Ogni Accademia si svolgerà in due tappe di sei giorni;

la prima con Master Class e prove preparatorie e

la seconda, un mese o tre settimane dopo, con il lavoro delle prove finali. Tutto il lavoro delle accademie e delle Master Class sarà registrato (in audio e video) in vista di ulteriori iniziative pedagogiche. Ogni Accademia sarà seguita dai concerti nelle sale e nelle istituzioni che collaboreranno o saranno partner del progetto, ovvero, al momento: le Saline Reali di Arc-et-Senans (sede dell’orchestra Le Concert des Nations), la Filarmonica di Parigi, l’Auditorium di Barcellona, il Municipio di Barcellona, il Municipio di Sant Cugat del Vallès. Attualmente siamo in trattative con altre istituzioni europee in Germania, Austria, Portogallo, Italia, Polonia e Ungheria.

I concerti non si terranno solamente nelle importanti sale da concerto menzionate e per il loro pubblico abituale, ma da parte nostra c’è la volontà di portarli anche nelle periferie, nelle città, nei teatri e negli spazi pubblici in cui questa musica non arriva mai.

Per questo progetto chiederemo il sostegno della Commissione Europea nell’ambito dei progetti di cooperazione europea “Europa Creativa”.

Strategie e priorità del Progetto:

  • Recupero del patrimonio musicale europeo mediante la ricerca e l’interpretazione rinnovata, con gli strumenti originali dell’orchestra del XIX secolo.
  • Trasmissione di una cultura musicale, intangibile ma essenziale, alle nuove generazioni, grazie a più di cinquant’anni di esperienza, di ricerca e di riflessione musicale.
  • Diffusione internazionale di capolavori musicali.
  • Mobilità internazionale di musicisti professionisti e di giovani professionisti.
  • Formazione di nuovi pubblici (più giovani) nelle sale da concerto importanti.
  • Formazione, inoltre, di altri pubblici in luoghi emarginati o poco utilizzati.
  • Il valore aggiunto europeo è assicurato dalla grande diversità nazionale dei musicisti che formano l’orchestra Le Concert des Nations (francesi, spagnoli, italiani, tedeschi, belgi, portoghesi, austriaci, olandesi, argentini, ecc.) e dalla diffusione mondiale di un patrimonio musicale essenzialmente europeo, com’è appunto il caso delle Sinfonie di Beethoven.
  • Tutta l’azione pedagogica e di creazione musicale sarà resa disponibile online e registrata per la pubblicazione in CD e DVD, che ne assicurerà la massima diffusione.
  • Interpretazione delle 9 Sinfonie di Beethoven a partire da informazioni su tempo, articolazione, dinamica e dalla padronanza degli strumenti d’epoca che renderanno possibile la scoperta di un Beethoven davvero “rivoluzionario”.

JORDI SAVALL
Direttore artistico

 

 

  • Le sinfonie saranno distribuite in 4 Accademie tra il 2019 e il 2020.Nel 2019, Prima Accademia, sinfonie 1, 2, 4; e Seconda Accademia: sinfonie 3 e 5. Nel 2020, Terza Accademia: sinfonie 6 e 7; e Quarta Accademia: sinfonie 8 e 9.
  • Ogni Accademia si svolgerà in due tappe di sei giorni;
    • la prima con Master Class e prove preparatorie e
    • la seconda, un mese o tre settimane dopo, con il lavoro delle prove finali
  • Gli studenti suoneranno con i professionisti de Le Concert des Nations. Ci saranno studenti di Violino, Violoncello, Contrabasso, Viola, in tutte le sinfonie. Studenti di fiati e percussioni solo nella terza, quinta e nona. (consultate i dettagli nella pagina delle iscrizioni).

2019

I

PRIMO CONCERTO E 1ª ACCADEMIA

 

Nº 1   26:30

Nº 2   33:00

Nº 4   35:00

____

29 APRILE – 4 MAGGIO 2019, BARCELLONA:           Master Class e Prove preparatorie.

26 – 31 MAGGIO, ARC-ET-SENANS:     Prove finali

1 – 9 GIUGNO 2019:                                  Concerti

 

LE CONCERT DES NATIONS

Con strumenti d’epoca

Concertino:

Jakob Lehmann

 

Violini I 10 (5 professori e 5 studenti)

Violini II 8 (4 professori e 4 studenti)

Viole 6 (3 professori e 3 studenti)

Violoncelli 5 (3 professori e 2 studenti)

Contrabassi 3 (2 professori e 1 studente)

32 (17 professori e 15 studenti)

 

2 Flauti traversi

2 Oboi

2 Clarinetti

2 Fagotti

2 Corni naturali

2 Trombe

1 Timpani

13

TOTALE 45 (30 professori e 15 studenti)

____________________________

 

II

SECONDO CONCERTO E 2a ACCADEMIA

Nº 3   44:30 EROICA

Nº 5   36:30

TOTALE CONCERTO 81’

____

16 – 21 SETTEMBRE 2019, BARCELLONA:     Master Class e Prove preparatorie.

5 – 10 OTTOBRE, ARC-ET-SENANS:     Prove finali

12 – 19 OTTOBRE 2019:                           Concerti

 

LE CONCERT DES NATIONS

Con strumenti d’epoca

Concertino: Jakob Lehmann

 

Violini I 10 (5 professori e 5 studenti)

Violini II 8 (4 professori e 4 studenti)

Viole 6 (3 professori e 3 studenti)

Violoncelli 5 (3 professori e 2 studenti)

Contrabassi 3 (2 professori e 1 studente)

32 (17 professori e 15 studenti)

 

1 Ottavino

2 Flauti traversi

2 Oboi

2 Clarinetti

2 Fagotti

1 Controfagotti

3 Corni naturali (2 professori e 1 studente)

2 Trombe

1 Timpani

 

(16: 15 professori e 1 studente)

TOTALE 48 (32 professori e 15 studenti)

____________________________

Direzione

JORDI SAVALL

 

Applications are now closed. Direct your questions to academia@fundaciocima.org

Dal 1o maggio al 10 giugno 2018

Periodo di iscrizione: su questo sito web (vedi in basso) si potranno compilare i moduli con il proprio CV e i dati personali, e inviare i file audio di prova (dettagli).

Settimana del 1o luglio 2018

Saranno comunicati via mail i risultati della preselezione (massimo 50 studenti).

27, 28, 29 agosto 2018

I candidati preselezionati faranno un’audizione davanti a una commissione composta da Jordi Savall e dai concertini de Le Concert des Nations, a Utrech, dove si svolgerà la selezione finale dei partecipanti all’Accademia.

Requisiti

I partecipanti devono:

  • Avere un’età inferiore a 33 anni
  • Aver completato studi superiori musicali
  • Parlare almeno una di queste lingue: inglese, francese, spagnolo, catalano
  • Imprescindibile la totale disponibilità nelle date indicate precedentemente – tutti i partecipanti devono essere disponibili nelle date indicate, dal 27 agosto 2018 (prima audizione) all’ultimo concerto, a ottobre 2019. Si tengano in conto anche le ore necessarie alla preparazione delle master class e dei concerti.

Find your instrument below.

  • Ho più di 33 anni. Posso iscrivermi?

No. Uno degli obiettivi fondamentali dell’Accademia è fornire nuove opportunità a giovani musicisti all’inizio della loro carriera. È una delle priorità della fondazione CIMA e dei nostri patrocinatori e mecenati.

  • Come invio i file audio?

I moduli di iscrizione indicano i formati ammessi (.mp3) e dispongono di apposite caselle per il caricamento dei documenti. Qualora dovesse riscontrare un errore tecnico, il candidato può inviare i documenti anche attraverso link a Dropbox o Google Drive. Il video va inviato tramite link a Youtube (in modalità ‘non in elenco’, cioè senza password, e dunque non come video ‘privato’).

Sono specificate anche le opere da inviare per ogni strumento. È importante che gli audio, in formato mp3, presentino una buona qualità, senza rumori di fondo. Il titolo dei file audio deve seguire obbligatoriamente questo modello: COGNOME.NOME. TITOLOPEZZO.

  • Posso partecipare solo a una parte delle Accademie?

No. Ci saranno quattro Accademie e due processi di selezione. Una volta che ti sei iscritto, ti impegni a partecipare a entrambe le Accademie.

  • Chi saranno i professori?

I professori saranno musicisti de Le Concert des Nations, gli stessi con i quali suonerai nei concerti. La loro esperienza professionale è proprio quello che vogliamo trasmettere con questa iniziativa.

  • Le date dei concerti sono definitive?

Tutte le date della prima e della seconda Accademia sono definitive. Faremo in modo di mantenere le date relative alle master class e alle prove. La maggior parte delle date dei concerti, invece, non sono ancora definitive, ma ci impegniamo a comunicartele quanto prima.

  • E se non vengo selezionato?

Il Centre Internacional de Música Antiga offre un’Accademia ogni due anni approssimativamente e moltissimi giovani musicisti hanno avuto l’occasione di collaborare con noi. Se non sarai selezionato questa volta, speriamo in una tua nuova candidatura tra due o tre anni. Seguici sui social e attraverso la nostra newsletter.

  • E se ho bisogno di un visto?

È possibile che gli studenti provenienti da paesi fuori dell’Unione Europea abbiano bisogno di un visto per poter lavorare con noi. Se sarai preselezionato, la nostra équipe, forte di più di vent’anni di esperienza in fatto di viaggi internazionali, ti darà le informazioni necessarie.

  • Verrò pagato per i concerti?

Sì, i concerti prevedono una rimunerazione.

  • Le spese di viaggio sono coperte?

Copriremo le spese di viaggio per le lezioni, le prove e i concerti, però non quelle relative alle audizioni.

 

Non trovi la risposta alla tua domanda?

Compila il modulo in fondo alla pagina e ti risponderemo il più presto possibile.